La storia del cartografo della Regia Marina Luigi Garavoglia e lo Scoglio Ferale

Nel 1888, un cartografo della Regia Marina, durante alcuni rilievi sullo scoglio, scivolò in malo modo perdendo la vita. Era un tenente di vascello di nome Luigi Garavoglia.  I compagni d’arme attraverso un complicato sistema di verricelli, di cui sono ancora visibili le tracce, posero in sua memoria alla sommità dello scoglio, una croce di marmo bianco alta oltre due metri fissata con pesanti blocchi, sempre di marmo.

Leggi il seguito